caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
[m] mappa del sito | [a] navigazione facilitata
 » Home »  Comunicazione  »  Informazioni ai turisti  » Una ricerca traccia la mappa del turismo nautico in Emilia-Romagna
+++ Una ricerca traccia la mappa del turismo nautico in Emilia-Romagna
Tredici porti di varie dimensioni in 130 km di litorale, 7500 posti barca e un potenziale stimato di oltre 8000 imbarcazioni al 2003, utilizzati in maggior parte da residenti in Emilia-Romagna. Un numero costante di barche in ormeggio che varia dalle

Tredici porti di varie dimensioni in 130 km di litorale, 7500 posti barca e un potenziale stimato di oltre 8000 imbarcazioni al 2003, utilizzati in maggior parte da residenti in Emilia-Romagna. Un numero costante di barche in ormeggio che varia dalle circa 3400 del periodo invernale alle 7750 di quello estivo, con una presenza media giornaliera a bordo di 20mila persone.
Sono alcuni dati della ricerca presentata in Regione, coordinata da Enrico Gurioli della società bolognese Nautital , per l´Osservatorio turistico regionale , che disegna la mappa del settore nautico.
L´indagine si focalizza in particolare sui comportamenti dei diportisti e sull´utilizzo delle imbarcazioni ed è stata realizzata attraverso un questionario distribuito a tutte le sedi d´ormeggio estivo e invernale delle unità da diporto presenti al 2003 (marina, turistici, associazioni, cantieri e club nautico). Le 750 risposte ritenute plausibili delle oltre 800 pervenute rappresentano il 14,50% della flotta ormeggiata stimata nel 2003.
Come ha spiegato il curatore della ricerca, la riviera dell´Emilia-Romagna è caratterizzata da fondali sabbiosi che raggiungono al massimo i tre metri di profondità: questo consente lo sviluppo di una navigazione da diporto solo per barche di piccole dimensioni (massimo dieci metri).
Gli unici porti che possono accogliere imbarcazioni di maggiori dimensioni sono Rimini e Marina di Ravenna per via dei fondali più profondi.
Inoltre in Emilia-Romagna i porti hanno tutti le caratteristiche di porto-canale dove convivono pescherecci e imbarcazioni da diporto.
Tranne per quelle ormeggiate a Portoverde, che nasce come marina turistica, la pesca appare l´attività prevalente delle imbarcazioni: la pesca sportiva assume quindi la stessa importanza della crociera e della balneazione.
Per quanto riguarda le destinazioni delle escursioni, dalla ricerca emerge che sono 1400 le imbarcazioni, soprattutto a vela, che attraversano l´Adriatico per raggiungere la costa della Croazia. Si tratta più di escursionismo nautico che di turismo vero e proprio, con movimenti giornalieri e il ritorno nel porto la sera.
  torna alla pagina iniziale home page
Comunicazione
Sottocategorie di Comunicazione
icona categoria Campagna di comunicazione pubblica
icona categoria Comunicati stampa
icona categoria Gestione mailing list
icona categoria Gestione sito internet
icona categoria Informazioni ai turisti


Links esterni al sito
Sito dell' Emilia Romagna


Argomenti della Scheda
iniziative
[c]



valid w3c document  |  valid css

esecuzione in 0,109 sec.