caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
[m] mappa del sito | [a] navigazione facilitata
 » Home »  Edilizia  »  Lavori pubblici  » Come va il mercato dei lavori pubblici in Emilia-Romagna
+++ Come va il mercato dei lavori pubblici in Emilia-Romagna
(17 maggio 2004) - Confermato anche nel 2003 l'andamento positivo del mercato dei lavori pubblici in Emilia-Romagna. Se pur con un lieve calo rispetto al 2002 (7,4% in valore e 0,3% nel numero), sono stati comunque 2.180 gli appalti pubblici in

(17 maggio 2004) - Confermato anche nel 2003 l'andamento positivo del mercato dei lavori pubblici in Emilia-Romagna.
Se pur con un lieve calo rispetto al 2002 (7,4% in valore e 0,3% nel numero), sono stati comunque 2.180 gli appalti pubblici in regione, per un valore complessivo di 2.340,20 milioni di euro.
Per gli affidamenti, invece, si è registrata una crescita del 19% del valore (1.723,98 milioni di euro) e una leggera flessione (0,8%) nel numero, mentre è aumentato il peso delle imprese extraregionali e sono calati i ribassi d'asta.
È quanto emerge dal Rapporto sulle opere pubbliche in Emilia-Romagna nel 2003, realizzato da Quasap e dal Servizio disciplina dei lavori pubblici e degli appalti della Regione Emilia-Romagna, presentato oggi a Bologna.
Nel corso della presentazione l'assessore regionale programmazione territoriale e lavori pubblici Pier Antonio Rivola ha dato alcune anticipazioni sulla futura legge regionale sui lavori pubblici, attualmente in fase di stesura.
Per migliorare i controlli sulle aste pubbliche nella legge si prevede che il Quasap si trasformi in stazione appaltante e potrà quindi agire su incarico degli Enti local, inoltre per le imprese che vogliono lavorare in Emilia-Romagna diventerà vincolante sottoscrivere il protocollo predisposto da Regione, Enti locali e associazioni di categoria a garanzia del rispetto delle norma sulla sicurezza nei cantieri, un incentivo questo alla trasparenza e alla qualità.
Il Rapporto sulle opere pubbliche 2003
Per quanto riguarda i valori dei ribassi d´asta il rapporto rileva che sono più contenuti e in diminuzione: nel 2003 sono stati in media pari all´11% contro il 15,9% del 2002, Mediamente risulta più alto quello praticato dalle imprese extraregionali: l´11.8% contro il 9,9%. Questo non significa che alle amministrazioni emiliano-romagnole le opere costino di più che altrove. Infatti questo dato può anche significare una maggiore qualità dei lavori e il rispetto degli accordi sindacali sugli obblighi contributivi.
Aumenta il peso delle imprese extraregionali, che per il secondo anno consecutivo "sorpassano " quelle emiliano-romagnole.
Nel 2003 infatti le imprese provenienti da fuori regione si sono aggiudicate il 60,9% del totale degli importi messi a gara contro il 52,6% del 2002. In crescita anche il numero delle gare affidate a imprese provenienti da fuori regione: il 35,9% del totale nel 2003 rispetto al 32,5% del 2002.
Le opere maggiormente appaltate sono di tipo infrastrutturale: il 64% del totale in valore e il 71% in numero. Le rimanenti sono opere di edilizia, soprattutto sociale e residenziale.
Gli Enti locali , anche se continuano ad appaltare il maggior numero di lavori (2060 su 2180) vedono diminuire il loro peso percentuale sul valore degli importi con un -9% rispetto al 2002, mentre le Amministrazioni statali, che hanno messo a gara 120 opere, hanno fatto registrare una crescita degli importo complessivi del 15%.
In totale le imprese che si sono aggiudicate lavori pubblici nella nostra regione sono state 1.133.
Due le opere di maggior valore bandite nel 2003, entrambe da parte di Italferr spa. Si tratta della gara per la costruzione della nuova stazione per l´Alta Velocità dell´importo i 300,58 milioni di euro e di quella per il raddoppio della tratta ferroviaria Crevalcore-S.Felice sul Panaro e Poggio Rusco-Nogara per 192,38 milioni di euro.




I dati delle province
Anche quest´anno la provincia di Bologna continua a guidare la classifica degli appalti, con 969,62 milioni di euro, nonostante una diminuzione del 23,2% rispetto al 2002.
In termini relativi, invece, è la provincia di Reggio Emilia che ha messo a segno un "performance" migliore rispetto al 2002 con un aumento degli importi del 39,2%.
In fondo alla classifica regionale si trova la provincia di Piacenza che registra il calo maggiore degli appalti (-51,5%) e degli importi assoluti (66,11 milioni di euro).
Per quanto riguarda gli affidamenti è sempre la provincia di Bologna che mantiene il primo posto in termini assoluti con 691,83 milioni di euro. In questo caso il saldo 2002/2003 è positivo ed è pari un +25,3%.
In assoluto l´aumento maggiore degli importi rispetto al 2002, si è tuttavia verificato nella provincia di Forlì-Cesena con un +56%.
Anche per gli affidamenti è ancora Piacenza la provincia che ha messo a segno i risultati meno brillanti sia in termini assoluti (57,69 milioni di euro di valore complessivo) che relativi (-17,3%).
Sempre nel bolognese è maggiore la presenza di imprese non emiliano-romagnole che si sono aggiudicate lavori: ben l´84,5% dell´importo totale. Al polo opposto si trova Reggio Emilia, con solo il 28,9 % degli importi affidati a imprese provenienti da fuori regione.
Per quanto riguarda i ribassi, invece, nel 2003 i più alti (14,7% ) sono stati fatti registrare in provincia di Parma, mentre i più bassi sono a Reggio Emilia con lo 9,2%.

  torna alla pagina iniziale home page
Edilizia
Sottocategorie di Lavori pubblici
collaudo opere collaudo opere
decreti di esproprio e occupazione urgenza decreti di esproprio e occupazione urgenza
gestione acquedotto gestione acquedotto
gestione rete fognaria gestione rete fognaria
manutenzione edile edifici e impianti manutenzione edile edifici e impianti
manutenzione rete fognaria manutenzione rete fognaria
manutenzione strade e segnaletica manutenzione strade e segnaletica
manutenzione verde pubblico manutenzione verde pubblico
protezione civile protezione civile
risparmio energetico risparmio energetico


Links esterni al sito
Sito dell'Emilia Romagna


Argomenti della Scheda
lavori pubblici
pubblica
[c]



valid w3c document  |  valid css

esecuzione in 0,078 sec.